Muoviamo dall’esigenza di sfatare – nell’Era dell’Acquario – il luogo comune secondo cui il sogno celerebbe significati simbolici straordinari. Molte persone credono che i sogni contengano “perle di saggezza”, di valore persino superiore a quelle che traggono origine dall’attività conscia diurna. Si celebra la poetica superiorità della Notte rispetto al Giorno. E si va alla ricerca del buon dizionario di interpretazione dei sogni che possa fornire istruzione per l’uso. Ne deriva anche il grossolano tentativo di fare dell’attività onirica uno strumento di divinazione, con pre-veggenze, oroscopi e suggerimenti truffaldini che permetterebbero di schivare l’evento futuro “negativo” – senza nessun tipo di analisi strutturata o probabilistica. Consultando Il Verissimo Libro dei Sogni[1], si scopre che sognare legna indica “impedimenti sessuali”; dipende dalla legna, tuttavia: se è tagliata, “il sognatore sarà sottoposto a fatica fisica”, altrimenti… Sognare un fulmine, invece, indica “il timore di essere giudicati frettolosamente”. Ma se si sogna di essere colpiti da un fulmine, allora, ci si innamorerà! Si aggiunge: se si viene fulminati, si subirà una lieve malattia. Piacerebbe capire come si possa venir colpiti da un fulmine – Eros permettendo – senza essere fulminati, a meno che per “lieve malattia” non si intenda l’innamoramento stesso.